Torna all’Exhibition Area

ROMACO Srl


Via del Savena 22

40065 Pianoro (Bologna)

Italy


Telefono:
+39 0516202411

Fax:
+39 051622600

Email:
romacosrl@romaco.com

Website:
https://www.romaco.com


One stop solution for processing and packaging equipment
STAND NR. 48

Romaco è fornitore leader a livello mondiale di tecnologie di processo e di confezionamento ed è specializzato nella lavorazione di solidi farmaceutici. Il gruppo fornisce macchine, linee e soluzioni chiavi in mano per la produzione e il confezionamento di polveri, granulati, pellet, compresse e loro filmatura, capsule, prodotti nebulizzati e liquidi medicinali. L’azienda opera, inoltre, nell’industria alimentare e chimica. Grazie alle tecnologie utilizzate, Romaco si impegna nella produzione sostenibile e nella riduzione sistematica delle emissioni di CO2.
Romaco Group, con sede principale a Karlsruhe (Germania), fa parte del gruppo Truking, operante nel settore della tecnologia e avente sede centrale a Changsha (Cina). La competenza chiave di Truking risiede nella preparazione e nel riempimento di liquidi farmaceutici.
Con le sue cinque sedi europee e i sette marchi ampiamente consolidati, Romaco può vantare una vasta diffusione. Noack e Siebler (Karlsruhe, Germania) forniscono macchine blisteratrici, termosaldatrici verticali per strips o macchine orizzontali per buste. L’offerta si completa infine con le macchine per il riempimento di tubi rigidi con compresse effervescenti. Il portafoglio prodotti di Macofar e Promatic (Bologna, Italia) comprende tecnologie per il dosaggio sterile e non-sterile di liquidi e polveri, astucciatrici, sistemi di Track & Trace e incartonatrici. Kilian (Colonia, Germania) è produttore leader di macchine comprimitrici per compresse, sia per ambiente farma che per nutra o dolciaria, fino alla produzione di prodotti chimici. I settori di specializzazione di Innojet (Steinen, Germania) sono la granulazione e il rivestimento di particelle solide fini tramite tecnologia hot-melt. Tecpharm (Barcelona, Spagna) è l’ultima addizione del Gruppo e sviluppa tecnologie di rivestimento per compresse.
Gli oltre 800 collaboratori qualificati di Romaco lavorano allo sviluppo delle tecnologie del futuro, accelerando così il processo di miglioramento continuo. Le soluzioni di sistema di Romaco Group, che coinvolgono i suoi diversi marchi, vengono distribuite in tutto il mondo da otto società Sales & Service e da una rete di distribuzione capillare. Più di 12.000 macchine Romaco sono attualmente in uso in oltre 180 Paesi.
La nuova divisione commerciale Romaco Italia è l’unica ufficialmente autorizzata per il territorio nazionale, sia per i nuovi impianti che per le attività di post-vendita, ed è a Vs. completa disposizione per ognuna delle linee di prodotto del ns. brand. Saremo lieti di accoglierVi durante il Simposio AFI a Rimini per presentarVi il nostro portafoglio di soluzioni. Nello specifico potremo introdurre le ultime novità della ns. gamma produttiva:

Nuovo monoblocco per blister “Unity300”: Durante la progettazione di questa macchina il focus primario di Noack è stato il contenimento delle dimensioni: con una lunghezza totale di 7,8 metri, è una delle linee blister più corte nella classe di prestazioni medie. L’area di confezionamento primario della macchina è progettata con un’interfaccia pronta per la separazione farmaceutica e una lunghezza di soli 4,1 metri. Il design economico ed ecologico è da attribuire a diversi accorgimenti: nell’industria farmaceutica c’è una chiara tendenza, ovvero che la produzione di piccoli e medi lotti continua a crescere. Il monoblocco a trasferimento diretto è controllato centralmente ed è composto da una blisteratrice a fila singola con saldatura a rulli e da un’astucciatrice continua. La linea raggiunge una produttività massima di 300 blister al minuto ed il confezionamento può arrivare a 200 astucci/1’. Un monitor energetico monitora e visualizza continuamente i consumi di aria ed elettricità dell’Unity 300. Il bilancio ecologico della linea è neutrale – come da filosofia Romaco – nelle emissioni: nell’ambito del progetto “Climate Neutral Machine”, Romaco ha applicato il principio della compensazione dei gas serra durante la produzione dell’Unity 300. A tal fine, è necessario determinare prima il volume totale di anidride carbonica da emettere durante la fabbricazione della macchina, compresi tutti i componenti e le vie di trasporto. Con l’acquisizione di un certificato climatico “Gold Standard”, le emissioni inevitabili possono essere completamente compensate. Tale compensazione avviene mediante l’acquisto di una quantità certificata di CO2 derivata da biomassa. Nel caso dell’Unity 300, la biomassa terrestre proviene dal progetto di riforestazione “CO2OL Tropical Mix Panama”. Per la produzione a zero emissioni delle sue macchine, Romaco lavora in collaborazione con FORLIANCE, partner di compensazione della fondazione “Alliance for Development and Climate” commissionata dal Ministero Federale Tedesco per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico.

Bassina “Optima”: Il nuovo sistema di rivestimento per compresse TP-R Optima permette la produzione completamente automatica di tutte le tipologie di rivestimenti per compresse per varie dimensioni di lotto. L’operatore richiama dal pannello di controllo la ricetta, che successivamente viene eseguita in automatico. Parametri come la distanza o l’angolo di spruzzatura non vengono più settati (o risettati) manualmente così come i flussi di aria di scarico, ma vengono monitorati costantemente durante il processo di rivestimento delle compresse, e vengono adeguati in automatico dal sistema in base alla ricetta. L’elevato livello di automazione del sistema di rivestimento garantisce risultati riproducibili con esattezza e un’alta sicurezza di processo, in quanto la produzione non richiede alcun intervento manuale. Inoltre, è possibile prelevare dei campioni durante il processo di rivestimento, senza dover fermare o aprire la macchina. Con l’innovativa tecnologia di TP-R Optima, la regolazione completamente automatica dei parametri di processo durante la fase di rivestimento delle compresse avviene grazie all’impiego di un sonar. I sensori a ultrasuoni rilevano costantemente l’intero letto delle compresse, determinando così il volume del lotto. Anche l’angolo di inclinazione del letto dei prodotti, che dipende dalla velocità di rotazione del sistema di rivestimento a tamburo, viene rilevato allo stesso modo. Pertanto, il sistema di Romaco Tecpharm garantisce un’applicazione estremamente precisa delle soluzioni da nebulizzare sull’intero range di dimensioni di lotto di 10-100%. Ciò è reso possibile dall’interazione tra i dati in tempo reale prodotti dal sonar e un innovativo braccio di nebulizzazione con estensione a tre punti, il quale adatta automaticamente l’angolo e la distanza di nebulizzazione durante il processo di rivestimento delle compresse. Un’importante fase del processo di rivestimento delle compresse è rappresentata dall’asciugatura della sospensione che comincia già durante l’applicazione della soluzione liquida da nebulizzare. La giusta quantità e la corretta temperatura dell’aria immessa ed emessa, nonché il corretto andamento del flusso di aria in funzione della dimensione del lotto so-no aspetti fondamentali per garanti-re l’efficienza del processo di nebulizzazione e asciugatura.

MicroRobot 50: è la prima macchina robotica di riempimento e chiusura Romaco Macofar specificamente progettata per adattarsi alla tecnologia di isolamento. MicroRobot 50 può dosare prodotti citotossici, polvere e/o liquidi (riempimento combinato), in fiale di vetro. La macchina è completa di due stazioni di chiusura per il fissaggio delle fiale con tappo in gomma e cappuccio in alluminio/tappo in alluminio flip-off. Il sistema di riempimento delle polveri MicroRobot 50 è predisposto per dosare polveri oltre l’intervallo normalmente gestito per mezzo di ruote dosatrici sottovuoto, tra cui HP-API igroscopico (ingrediente farmaceutico attivo altamente potente), pur mantenendo un elevato livello di precisione. MicroRobot 50 gestisce il trasferimento e l’operatività delle fiale tramite robot, abbattendo i tempi di ricambio e cambio formato, eliminando attriti, cariche elettrostatiche e rischio di urti. Le operazioni delle macchine di movimentazione dei robot seguono una logica a perdita zero per ridurre gli sprechi e gli scarti. MicroRobot 50 funziona fino a 50 fiale/min. con verifica 100% C.W. e 100% forza di tenuta.
Nessuna variazione del trasporto delle fiale grazie alle operazioni gestite tramite robot. Tutti i pezzi di formato possono essere smontati utilizzando i guanti ed estratti tramite RTP (Rapid Transfer Port) per la sterilizzazione in autoclave. I processi logici sono a perdita zero: in caso di tappo in gomma/tappo in alluminio, il robot tornerà alla stazione di tappatura/tappo in alluminio per chiudere correttamente le fiale, riducendo gli scarti. La procedura di fine lotto garantisce il minimo residuo di polvere alla fine del batch (ideale per prodotti di alto valore). L’elevato livello di inertizzazione di può raggiungere grazie ai punti di gassificazione posti sui bracci dei robot, nella tramoggia polvere e negli aghi di riempimento. Sono posizionati i controlli ambientali in ogni area di processo (rilevamento di particelle vitali e non). MicroRobot 50 può essere predisposta per essere integrata con qualsiasi isolatore in commercio secondo la richiesta del cliente, il lavaggio può essere eseguito tramite robot, creando un processo di pulizia validato.



Torna all’Exhibition Area